Meteo Modena home page


Portale Meteo Modena - Ultime news

Breve fase di quiete dopo l’eccezionale ondata di pioggia sticky icon

Bollettino aggiornato alle 16:35 di Domenica 6 Aprile 2014
Stiamo vivendo una fase di tempo stabile e molto mite dopo l’imprevista e violenta ondata di precipitazioni che ha interessato un’ampia porzione della provincia durante il pomeriggio Venerdì 4, quando la nostra stazione di monitoraggio ha registrato un accumulo complessivo di 51mm di pioggia, la maggior parte caduta in poco più di 3 ore tra le 15 e le 18. Si tratta di un dato eccezionale e, in relazione all’intensità, più consono ad una fase avanzata della stagione primaverile: per trovare un accumulo giornaliero superiore nei dati storici si deve risalire al 6 Giugno 2007 quando nelle ore pomeridiane si verificarono una serie di violenti temporali che accumularono complessivamente 57mm...

Un po’ di neve nella notte anche in città

Bollettino aggiornato alle 21:00 di Lunedì 27 Gennaio 2014
**AGGIORNAMENTO ORE 21:00 - 27 Gennaio**
Il passaggio di una perturbazione atlantica dalla Francia, richiamando aria fredda nei bassi strati presente ora sui Balcani, determinerà condizioni di tempo perturbato tra il tardo pomeriggio di Lunedì 27 e la mattina di Martedì 28 con un graduale calo della quota neve nel corso della nottata. La situazione è abbastanza delineata, ma permangono ancora delle incertezze sull’entità dell’aria fredda in arrivo e quindi della quantità di neve che potrà cadere a quote basse.

Altre perturbazioni in arrivo, ma con neve in Appennino

Bollettino aggiornato alle 19:40 di Mercoledì 22 Gennaio 2014
A partire da Giovedì 23 nella serata e per buona parte della prossima settimana il territorio italiano sarà attraversato da una serie di perturbazioni di origine nord Atlantica che porteranno nuove precipitazioni anche sulla nostra zona ma, fortunatamente, l’ingresso di aria gradualmente più fredda favorirà un abbassamento della quota neve sull’Appennino, riducendo considerevolmente l’entità di nuove eventuali piene per i nostri fiumi. La prima perturbazione sarà collegata ad un impulso di aria polare marittima proveniente dalla Groenlandia e in veloce spostamento verso l’Italia attraverso l’Europa centrale tra oggi Mercoledì 22 e domani...

Segnali di raffreddamento in Europa. Su nostra zona pochi cambiamenti

Bollettino aggiornato alle 13:15 di Sabato 11 Gennaio 2014
L’inizio di quest’anno è stato segnato da una fase di clima decisamente temperato su quasi tutto il continente europeo con temperature sensibilmente sopra la media e freddo serio relegato solo alla Scandinavia e Russia settentrionale. Il motivo di questa situazione è da ricercare nella robusta attività delle correnti occidentali che diffondo sull’Europa aria temperata e umida di origine oceanica. Anche sull’Italia la situazione è estremamente mite, in particolare al centro-nord; solo le regioni alpine hanno beneficiato di queste correnti umide, con nevicate molto abbondanti a quote medio-alte. Sulla nostra zona invece il cielo risulta variabile con spazi sereni alternati a momenti nuvolosi e qualche pioggia, in un contesto termico che compete più al mese di Marzo...

Abbondante nevicata in Appennino. Primo freddo serio in pianura

Bollettino aggiornato alle 15:10 di Sabato 23 Novembre 2013
In Appennino stamattina abbiamo avuto la prima nevicata di una certa consistenza della stagione fredda: pioggia mista a neve è apparsa fino a 300 metri di quota e un velo bianco è stato osservato a partire dai 500 metri. Accumuli precocemente abbondanti dai 1000 metri, con precipitazione dal carattere di vera e propria bufera. In pianura pioggia battente con clima rigido. Questo maltempo severo, non a caso, è stato determinato dalla situazione meteorologica più favorevole per le precipitazioni sulla nostra zona, ossia un minimo di bassa pressione centrato sul Tirreno settentrionale ed in lento movimento. Al momento si registrano 37mm di pioggia (ma sta ancora piovendo) nella sola giornata di oggi a Modena, che finora rappresenta il quantitativo di precitazioni giornaliera più elevato del 2013...

Settimana soleggiata e piacevole

Bollettino aggiornato alle 17:20 di Lunedì 16 Settembre 2013
Nonostante il tempo sull’Europa centrale sia dominato da un corridoio di forti correnti di origine atlantica da nordovest che scorrono tra due celle di alta pressione la prima centrata sulle Azzorre e la seconda posizionata a nord della Scandinavia, a sud della catena alpina e più in dettaglio sulla nostra zona ci aspettiamo una settimana di tempo in prevalenza sereno con temperature molto piacevoli. Lunedì 16 qualche passaggio nuvoloso nel pomeriggio senza fenomeni degni di nota. Martedì 17 cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso. Mercoledì 18 cielo sereno o al massimo velato da lievi nubi alte. Giovedì 19 non è prevista nuvolosità significativa. Tra Venerdì 20 e Sabato 21 nessun segnale di un cambiamento con sereno intervallato ad innocue velature. Le temperature massime fino a Sabato 21 oscilleranno tra 23 e 25°C con una breve impennata fino a 25/27°C Mercoledì 18 per un temporaneo rinforzo di venti meridionali. A partire da Domenica 22 situazione incerta per un eventuale ingresso di aria fredda da est, ma è da confermare.

Brevissima parentesi instabile con molte nubi

Bollettino aggiornato alle 11:20 di Martedì 13 Agosto 2013
Sembra passata una vita e invece solo 2 mesi fa eravamo alle prese con un eccezionale surplus pluviometrico per una prima metà dell’anno tra le più piovose di sempre, con tutte le conseguenze del caso (frane, campi intrisi d’acqua, cieli grigi, lamenti costanti, ecc). Quasi 500mm caduti in 5 mesi da Gennaio a Maggio, quest’ultimo eccezionalmente instabile con ben 21 giornate (su 30!) con pioggia e la presenza pressoché fissa di nuvolosità ad occultare il cielo. Con l’inizio di Giugno questo trend si è bruscamente interrotto..

Prima decade di Luglio senza sbalzi

Bollettino aggiornato alle 10:30 di Mercoledì 3 Luglio 2013
Gli sbalzi termici del primo mese di estate meteorologica sono già un lontano ricordo: nelle ultime 2 settimane siamo passati da una torrida ondata di calore africana culminata con una temperatura massima che ha sfiorato i 36°C il giorno Giovedì 20, ad un’ultima settimana di Giugno fresca e instabile sfociata in un Venerdì 28 dal sapore londinese quando la massima ha superato di poco i 20°C nonostante il pomeriggio soleggiato...

Improvvisa escalation termica. Prima afa in arrivo.

Bollettino aggiornato alle 10:40 di Martedì 11 Giugno 2013
Dopo un mese di vistosi scambi meridiani impressi da ampie fluttuazioni che interessano il getto zonale, le correnti occidentali torneranno protagoniste sullo scacchiere europeo con un graduale riassorbimento delle anomalie di pressione positive sulla parte orientale del continente che hanno portato un precocissimo anticipo di estate specialmente su Russia e Scandinavia, mentre gli stati centro-occidentali e la nostra zona hanno vissuto un finale di primavera davvero fresco e piovoso.
In queste ore è in atto l’avanzata di una cella di alta pressione sul Mediterraneo occidentale, in graduale estensione anche al nord Italia e alla provincia di Modena...

L’estate non vuole concedersi

Prosegue l’infinita processione di perturbazioni nell’area mediterranea centro-occidentale con corpi nuvolosi e precipitazioni sparse. A scala continentale, due robuste celle di alta pressione, la prima in pieno Oceano Atlantico mentre la seconda che domina Russia e Scandinavia, formano un freddo corridoio percorso da aria polare diretta verso l’Europa occidentale ed il Mediterraneo centrale.

Associazione

Pubblicità

meteo in appennino

Situazione meteo sull'alto Appennino
Meteo Sestola